Frode Carosello: ultimo giorno per patteggiare


Scade oggi il termine per presentare le richieste di patteggiamento prima dell’inizio del processo per la “Frode Carosello” che coinvolgerà, dal 2 novembre, anche gli imputati “telefonici” (l’ingegner Scaglia e diversi manager di Fastweb e di Telecom Italia Sparkle)


Per ora, a concordare il patteggiamento su cui dovrà pronunciarsi prossimamente il GIP sono stati l’ex senatore Nicola Di Girolamo (5 anni di reclusione e 4 milioni e 800 mila euro) e Simone D’Ascenzo, accusato di aver trasferito all’estero somme di denaro (tre anni e due mesi).


L’ingegner Scaglia, in attesa di poter dimostrare la propria innocenza al processo, non ha nemmeno preso in considerazione l’ipotesi del patteggiamento.



3 Commenti a “Frode Carosello: ultimo giorno per patteggiare”

  • Massimo:

    A mio avviso patteggiamento = colpevolezza, Silvio non patteggerà mai perchè non è colpevole.
    Non sono i quattrini che mancano a Silvio per patteggiare e “uscire ancora sporco”.
    Per quel poco che posso conoscere Silvio, piuttosto resterebbe agli arresti domiciliari a tempo indeterminato prima di ammettere un’illecito che altri hanno commesso.
    Lui da questa situazione vuole uscire pulito e basta.

    Se alla fine si avesse l’obiettività di analizzare il comportamento tenuto da Silvio in tutta questa vicenda ci si potrebbe solamente scandalizzare del comportamento di molte persone che girano intorno a questa inchiesta.

    Silvio tieni sempre duro, io e Marina siamo sempre con te.
    Ciao

Lascia un Commento

Newsletter
Iscriviti alla newsletter di silvioscaglia.it




ebook il caso scaglia

Perché un blog?

“Questo Blog è dedicato alla figura di Silvio Scaglia, imprenditore ed innovatore, protagonista di start up (Omnitel, Fastweb, Babelgum) oggi impegnato in nuove sfide come il rilancio de La Perla, marchio storico del made in Italy. E' un luogo di informazione e di dibattito per tutti gli stakeholders (dipendenti, collaboratori, clienti) ma anche comuni cittadini che hanno seguito le vicende in cui Scaglia, innocente, si è trovato coinvolto fino alla piena assoluzione da parte della giustizia italiana.” - Stefania Valenti, Chief Executive Officer Elite World