La Vigilia dei 300 giorni


Alla mezzanotte di oggi, 24 dicembre, scadono dieci mesi esatti da quella notte del 26 febbraio in cui l’ingegnere Silvio Scaglia si è presentato spontaneamente alla polizia giudiziaria all’aeroporto romano di Ciampino per consegnarsi, senza alcun indugio, ai magistrati che indagavano sulla “Truffa Carosello”




L’imprenditore, infatti, era stato raggiunto il 23 febbraio dalla notizia dei reati che gli erano stati contestati nel bel mezzo di una breve vacanza ai Caraibi. Il tempo materiale per organizzare il rientro nel più breve tempo possibile, e l’ingegnere si è presentato agli inquirenti. Con la fiducia di poter chiarire in tempi rapidi la sua posizione e, come comunicato ai collaboratori in azienda, di “poter tornare a lavorare al più presto”.





Al contrario, da quella sera Silvio Scaglia vive in una situazione kafkiana: tre mesi di detenzione nel carcere di Rebibbia, fino al 17 maggio, per poi essere spedito, ormai da sette mesi, agli arresti domiciliari in un regime di stretto isolamento in Val d’Ayas. Solo dall’inizio di novembre gli sono concesse due uscite settimanali di due ore ciascuna. In tutto questo periodo Scaglia, dopo il doveroso interrogatorio per la convalida dell’arresto, è stato interrogato, su sua richiesta, in una sola occasione, lo scorso 12 aprile, fornendo ampia collaborazione agli inquirenti.


Tutto questo anche se non esistono esigenze che giustifichino il regime di carcerazione preventiva visto che:

  • Non c’è pericolo di fuga.
  • Non esiste, dopo la conclusione delle indagini, rischio di inquinamento delle prove.
  • È escluso anche il rischio di reiterazione del reato, visto che l’ingegner Scaglia non ricopre alcun ruolo in Fastweb, la società “vittima al pari del suo fondatore di una truffa ben congegnata”.


Eppure l’ingegner Scaglia si trova ad affrontare il processo, iniziato lo scorso 2 novembre, ancora in regime di custodia cautelare. Intanto sono passati 300 giorni. “Più del tempo di una gravidanza, il tempo della morte civile” commenta  Piercamillo Falasca, fellow dell’istituto Bruno Leoni. Ma il fondatore di Fastweb, nonostante le ingiustizie patite, è tutt’altro che rassegnato. E sta ben attento, da innocente vittima di un sopruso, a non cadere nella trappola del vittimismo.


L’augurio di Natale, anche a nome dei tanti amici di questo Blog che hanno voluto testimoniare la loro solidarietà e simpatia nei confronti di Scaglia, innovatore ma anche, come ha sottolineato Lucia Annunziata, “cittadino esemplare anche nelle vesti di inquisito”, è che presto l’ingegnere possa tornare a lavorare e a creare valore per sé ma, soprattutto, per la società: l’Italia, al ventesimo posto nell’Unione Europea per la penetrazione di Internet (e ancor più indietro per quanto attiene la banda larga) ha bisogno dei suoi talenti.


1.277 Commenti a “La Vigilia dei 300 giorni”

  • Augusto Pellegrini:

    Tanti auguri per un Santo Natale ed un nuovo anno sereni.

  • giovanni:

    Auguri di cuore all’Ing. Scaglia, a tutti coloro che passano questo Natale ingiustamente privati della libertà, alle loro famiglie e a tutti quelli che animano questo blog.

  • Pierfrancesco Puccio:

    Caro Ingegnere,
    tanti tanti auguri di buon Natale.
    Leggendo questo blog mi dicevo che forse questa assurda vicenda un lato positivo lo ha avuto : averle fatto vedere di quanta stima ma soprattutto di quanto affetto Lei sia circondato.
    Credo che questo debba essere per Lei, per Sua moglie e per i Sui figli un grande motivo di orgoglio.
    A Voi tutti tanti auguri di Buon Natale.
    Pierfrancesco

  • luigi Boschin:

    Auguri all’ingegnere da chi come il sottoscritto NON HA fiducia nella magistratura italiana.

  • Antonio Petricola:

    Caro Ing. Silvio Scaglia,

    Le auguro un Buon Natale ed un Felice 2011 che possa restituire, per quanto possibile, la serenita’ necessaria a proseguire il suo cammino da imprenditore costellato di nuovi grandi successi.

    Sinceri Auguri !

    Antonio Petricola

  • monica scaglia:

    Auguro un sereno Natale e un anno nuovo ricco di gioia a tutte le persone che hanno seguito questa vicenda dedicandoci la propria attenzione in un momento cosi’difficile.

    A tutti un grazie di cuore tanti e tanti auguri

    Monica

  • rita:

    auguri auguri auguri! Chiara hai ragione: il 2011 sarà sicuramente migliore!

  • AMSICORA:

    auguri di buon natale a tutti!

  • Chiara Sfondrini:

    Auguri Silvio!!!!!
    Chi l’avrebbe mai detto che per farti gli auguri di Natale avrei dovuto scrivere su un blog, al quale peraltro non puoi rispondere? Le persone che ti stimano e che ti vogliono bene non si fanno certo fermare da tutto quello che e’ successo per testimoniarti il loro affetto.
    Vorrei che si ingolfasse il blog con testimonianze di persone che scrivono fiumi di parole di auguri e di sostegno!
    Auguri Silvio, sono certa che il 2011 non potra’ che essere migliore! Vorrei solo dirti, come rispondo sempre al telefono in risposta al tuo “Come va?” Tutto bene Silvio! Sono passati 301 giorni ma…. Tutto bene Silvio!!
    Buon Natale, Chiara

Lascia un Commento

Newsletter
Iscriviti alla newsletter di silvioscaglia.it




ebook il caso scaglia

Perché un blog?

“Questo Blog è dedicato alla figura di Silvio Scaglia, imprenditore ed innovatore, protagonista di start up (Omnitel, Fastweb, Babelgum) oggi impegnato in nuove sfide come il rilancio de La Perla, marchio storico del made in Italy. E' un luogo di informazione e di dibattito per tutti gli stakeholders (dipendenti, collaboratori, clienti) ma anche comuni cittadini che hanno seguito le vicende in cui Scaglia, innocente, si è trovato coinvolto fino alla piena assoluzione da parte della giustizia italiana.” - Stefania Valenti, Chief Executive Officer Elite World